PROPOSTA PROGETTUALE
SPECIALE
ISTITUTI SECONDARI E SUPERIORI
PROVINCIA DI LECCE


PROPOSTA PROGETTUALE
di SALENTO IN BARCA®

TITOLO PROGETTO: “BARCHE in RETE”
AREA PROGETTUALE/TERRITORIO: SCUOLE di OGNI ORDINE e GRADO della Provincia di Lecce
DURATA: da MARZO a Maggio 2013 / da SETTEMBRE ad OTTOBRE 2013


1. DESCRIZIONE DELL'IDEA PROGETTUALE
IL PROPONENTE:
SALENTO IN BARCA® (Marchio d’Impresa, registrato presso la Camera di Commercio di Lecce il 26 Maggio
2005) nasce a Gallipoli il 10 agosto 2004 da due fratelli, Maria Teresa e Cristian Casalino, in risposta alle
numerose richieste sia dei turisti che dei salentini stessi. A bordo di una paranza per conoscere il nostro
territorio, anche dal mare, navigando senza fretta, lungo la costa Ionica da Gallipoli al Parco Marino di Porto
Selvaggio sino al Parco Regionale “Isola S. Andrea-Pizzo”.
“Salento in Barca” è un’ ASSOCIAZIONE TURISTICO CULTURALE che si propone di avvicinare al mare, nel
pieno rispetto, gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Lecce.
Su richiesta ed esigenza degli stessi operatori turistici del mare, Salento in Barca propone “BARCHE in RETE”
in collaborazione e cooperazione con i proprietari di un CATAMARANO a motore e una MOTONAVE in
legno per un totale di 80 passeggeri con sede a Torre Vado; un GOMMONE per 30 passeggeri con sede a
Gallipoli.
IL CONTESTO TERRITORIALE:
SALENTO in BARCA con BARCHE in RETE per l’Anno Scolastico 2011/2012 propone i seguenti, suggestivi ed
istruttivi itinerari:
VISITA del PARCO REGIONALE “ISOLA S.ANDREA- PUNTA PIZZO” con partenza da GALLIPOLI; VISITA
dell’impianto di MARICOLTURA con partenza da TORRE SAN GIOVANNI; VISITA delle GROTTE CARSICHE
sino al FARO “De Finibus Terrae” con partenza da TORRE VADO.
Il MARICOLTURA TOUR a bordo del CATAMARANO “MEDITERRANEA” è un entusiasmante itinerario
CULTURALE.
L’impianto di Maricoltura della ditta REHO srl, unica realtà del Salento, sorge al largo di Torre Suda e
abbraccia la costa ionica da Torre San Giovanni di Ugento, sino a Torre Pizzo di Gallipoli. .
GROTTE TOUR a per ammirare e visitare in barca le grotte carsiche sullo Ionio da Torre Vado a San
Gregorio sino al Faro “De Finibus Terrae” di Santa Maria di Leuca dove, nelle giornate più nitide, si può
distinguere la linea di demarcazione tra Mar Ionio e Mar Adriatico: unica realtà geografica in Italia.
IL PROGETTO:
L’ISOLA S.ANDREA di Gallipoli, che anticamente si chiamava ANXA dal greco Isola, si estende per circa 50
ettari e dista circa 2 miglia dal Centro Storico; la sua posizione geografica permetteva, durante le incursioni,
di difendere la città.
Durante la seconda guerra mondiale fu sede strategica e lo testimoniano le torrette ancora oggi esistenti.
Sino al 1973 il faro era attivo manualmente e il fanalista viveva con la sua famiglia; dal 2005 è stato
potenziato con pannelli solari.
Il territorio dell’isola è dotato di pozzi di acqua dolce che permettevano di coltivare la terra con ogni tipo di
ortaggi; venivano allevati tacchini, galline ed il gregge che, pascolava liberamente, permetteva la
produzione di latte, formaggi e ricotta; tutti prodotti pregiati che venivano venduti anche sulla terra ferma.
Grazie alle conche naturali si produceva anche il sale marino e un presidio della finanza controllava la
vendita del sale sottoposto al vincolo dei Monopoli di Stato.
La nidificazione di uccelli in via di estinzione come il GABBIANO CORSO, la vegetazione di piante rare, i
fondali ricchi di praterie di POSEIDONIE, la presenza di insediamenti risalenti all’Età del Bronzo hanno
permesso la proclamazione di PARCO NATURALE REGIONALE PROTETTO.
I Bizantini costruirono sull’isola la chiesetta dedicata a S. Andrea, da qui il nome, che fu poi distrutta
durante la seconda mondiale.
L’esistenza di un laghetto con acqua piovana e marina permetteva l’allevamento di molluschi e crostacei
come vongole e gamberi di cui i gabbiani si nutrono.
L’impianto di MARICOLTURA si sviluppa all’interno di 14 CAMPANE: grandissime reti profonde 16 e larghe
20 metri in un mare aperto che raggiunge la profondità di 40 metri.
Gli AVANNOTTI, pesci appena nati, dopo un anno e mezzo dalla SEMINA, che avviene in Primavera, sono
pronti come OMBRINE, SPIGOLE, ORATE, per essere distribuiti e gustati nei migliori centri commerciali e
ristoranti dalla provincia di Lecce sino a tutto il Nord Italia.
Raggiunto il Porto Turistico di Torre San Giovanni si sale a bordo del CATAMARANO”MEDITERRANEA” che
sarà il compagno di viaggio lungo il MARICOLTURA TOUR.
Dopo circa 45 minuti di navigazione si raggiunge l’impianto che si può visitare circumnavigando le 14
CAMPANE, nell’ampia area dove tutto l’anno sono interdette la pesca e la navigazione, favorendo così
l’equilibrio della fauna e della flora come in un potenziale Parco Marino.
La guida a bordo esporrà le varie fasi dell’allevamento del pesce e attraverso il VISTA VISION, di cui è dotato
il catamarano, si potrà osservare la vita dei pesci sott’acqua all’interno di queste grandi reti.
Ad ogni alunno sarà consegnata una scheda tecnica che descrive l’intera fase della selezione, lavorazione ed
etichettatura del pescato; inoltre sarà descritta l’intera FILIERA ALIMENTARE e indicati i punti vendita per
acquistare e gustare il freschissimo pesce.
GROTTE TOUR è un itinerario che racchiude conoscenze geografiche e storiche lungo la costa ionica a sud,
sino al faro di Santa Maria di Leuca delimitato da Punta Ristola e Punta Meliso.
Sin dalla preistoria l’azione del vento ha reso la costa un alternarsi di SCOGLIERE ROCCIOSE a picco sul mare,
GROTTE e CAVITA’ marine; i fondali sono ricchi di praterie di POSEIDONIE, GORGONIE ed una rara colonia di
CORALLO BIANCO vivo, significativa oasi di biodiversità.
Lungo l’itinerario si potranno ammirare la grotta del DRAGO, la grotta del PRESEPE, la grotta del FIUME. , la
grotta delle TRE PORTE, all’interno delle quali ci sono resti risalenti all’età di Neanderthal e al periodo
Neolitico.
2. ASPETTI METODOLOGICI E GESTIONALI
SALENTO in BARCA con “BARCHE in RETE” come SERVIZIO di RACCORDO tra gli operatori, nasce dopo
un’esperienza nel settore turistico da più di quindici anni e da sette nel settore della nautica da diporto e
pesca.
Le imbarcazioni con i rispettivi operatori sono state selezionate seguendo i canoni dell’esperienza e
sicurezza in mare, dell’accoglienza, della conoscenza del territorio seguendo il motivo conduttore
dell’entusiasmo e voglia di rendere indimenticabili ed istruttivi gli itinerari suggeriti.
Questo progetto attraverso il MARICOLTURA TOUR, la VISITA del PARCO NATURALE REGIONALE
PROTETTO “ISOLA S.ANDREA-PUNTA PIZZO”, il GROTTE TOUR invita gli alunni a valorizzare e conoscere
la storia, la pesca, la tutela ambientale, la geografia del nostro territorio, direttamente sul mare e nel suo
pieno rispetto.

 

Info point mobile 347 57 10 572